Porsche presenta la 911 GT3 R, basata sull’attuale generazione 992, la sua nuova vettura da competizione per i clienti, pronta per la stagione 2023. La fase di sviluppo della nuova GT di Stoccarda è iniziata nel 2019, dando la priorità a un ulteriore miglioramento della maneggevolezza per i piloti professionisti e i cosiddetti gentleman driver, nonché a un incremento delle risorse prestazionali, in funzione della categoria, attraverso il Balance of Performance (BoP). Un altro degli obiettivi perseguiti è stato quello di semplificare la gestione della vettura da corsa per i team e ottimizzarne i costi di gestione.

La Ferrari 296 GT3 è un progetto innovativo, in pista e fuori, che la Casa del Cavallino Rampante ha deciso di sviluppare per continuare la tradizione vincente che affonda le sue radici nel 1949, quando la 166 MM si aggiudicò la 24 Ore di Le Mans. Un approccio nuovo dal punto di vista della progettazione, della gestione della vettura in tutte le fasi di un weekend di gara, dell’elettronica, fino alla nuova architettura del propulsore, un 6 cilindri turbo a 120°. Un concetto inedito, creato attorno alle esigenze dei team, dei piloti professionisti e dei gentlemen driver, storicamente al centro delle attenzioni della Casa. Una vettura studiata minuziosamente in ogni dettaglio, sotto tutti i punti di vista, secondo i dettami del nuovo regolamento dedicato alle GT3.

Con lo shakedown della M Hybrid V8, effettuato lunedì sulla pista di Varano de’ Melegari, è ufficialmente partito il programma BMW che vedrà la casa di Monaco debuttare nel campionato IMSA nel 2023 per poi allargare l’impegno nel 2024 al WEC fino all’assalto alla 24 Ore di LeMans.

Lamborghini presenta la nuova Huracán GT3 EVO2, la terza generazione di Huracán per le competizioni di classe GT3. Tra le peculiarità della nuova GT del Toro, che debutterà nel 2023, aerodinamica ulteriormente evoluta, sistema di aspirazione motore inedito e maggiore sicurezza. Rispetto alla Huracán GT3 EVO, omologata nel 2019 su base Huracán EVO stradale, la GT3 EVO2 risponde interamente al nuovo regolamento tecnico FIA 2022.

A distanza di dieci anni dall’ultima presenza, MINI John Cooper Works tornerà a competere nella prossima edizione della leggendaria 24 ore del Nürburgring. Questa versione da corsa, costruita a Nurburg, sarà portata in pista dal team privato Bulldog Racing e gareggerà nella classe SP3T, rendendo omaggio al retaggio sportivo del marchio MINI con l’iconico schema di colori rosso e bianco.